La bresaola fa ingrassare? Scoperta finalmente la verità

La bresaola è il salume per eccellenza della categoria “magra”: un alleato delle diete e degli sportivi grazie alla sua reputazione di alimento leggero e salutare.

La bresaola è un’autentica prelibatezza gastronomica, una specialità della Valtellina che vanta una lunga tradizione. La lavorazione di questa pregiata carne di manzo, di solito tagliata dalla punta d’anca, è un processo artigianale che richiede grande cura e tempo.

Innanzitutto, la carne viene sottoposta a un trattamento di salatura e aromatizzazione con una miscela di erbe e spezie a secco. Questo passaggio è cruciale per conferire alla bresaola quel sapore distintivo che la contraddistingue. Dopo questa fase iniziale, la carne riposa per circa due settimane in salamoia per assorbire completamente gli aromi e ottenere la giusta sapidità.

La bresaola fa ingrassare? Scoperta finalmente la verità

Esistono varie tipologie di bresaola, che vengono prodotte in diversi Paesi italiani.
Ad esempio, in alcune zone del Veneto si produce la bresaola con carne di cavallo, mentre nel novarese si fa uso di carne di cervo con lo stesso procedimento. Anche in Valchiavenna, si aggiunge un tocco speciale alla preparazione tradizionale affumicando la carne con legno di pino, regalando alla bresaola un gusto ancora più intenso e caratteristico del bosco.

E non dimentichiamo la “slinzega”, un altro salume tipico della Lombardia, prodotto con le parti di carne meno pregiate, ma che conserva comunque un suo particolare valore nella tradizione culinaria della regione.

La bresaola si sposa magnificamente con una vasta gamma di verdure, offrendo un’esplosione di fibre che sazia e stimola il metabolismo. Opta per verdure a foglia verde leggermente amare, come rucola, coste o erbette, sia crude che cotte. Anche carote grattugiate e ravanelli con il loro sapore piccante si accoppiano bene con il gusto distinto della bresaola. Questa combinazione è un toccasana per mantenere il conteggio calorico basso: 100 g di bresaola forniscono solamente 151 calorie e, con l’aggiunta di verdure, raramente supererai le 300 calorie.

Evita di abbinare la bresaola ad altre proteine come formaggi freschi o stagionati, o uova, poiché potrebbero sovraccaricare la dieta senza completarla in modo equilibrato.

Per uno stile di vita sano, accosta la bresaola a verdure condite con olio extravergine di oliva, e completa il pasto con un piccolo panino integrale. In alternativa, limita la frutta dopo i pasti principali e considerala come uno spuntino salutare tra i pasti per ottimizzare il metabolismo. Tieni presente che la bresaola non è raccomandata per le donne in gravidanza in quanto è un salume non cotto ma stagionato.

Lascia un commento

Cambia impostazioni sulla privacy