Rose Villain: età, fisico, marito e figli |

Rose Villain è una cantautrice italiana nata a Milano il 20 luglio 1989. Sin da giovane ha mostrato una grande passione per il canto e ha coltivato questa passione fin da bambina. Cresciuta a Milano, ha conseguito la maturità presso il Liceo Manzoni e successivamente ha deciso di trasferirsi a Los Angeles per cercare nuove opportunità musicali.

A Los Angeles, Rose ha completato gli studi al conservatorio di musica contemporanea Musicians Institute di Hollywood, specializzandosi in musica rock. Durante il suo soggiorno nella città californiana, ha fatto parte di una piccola cover band punk rock chiamata The Villains, che ha ispirato il suo nome d’arte.

Successivamente, si è trasferita a New York, dove ha completato gli studi in arti teatrali e musicali a Broadway. È a New York che ha incontrato il discografico Sixpm, diventando non solo il suo produttore musicale, ma anche il suo compagno nella vita privata. La coppia si è sposata il 28 maggio 2022 a Brooklyn.

Dal punto di vista fisico, Rose Villain ha un aspetto scenico distintivo, con lineamenti accattivanti e uno stile unico. La sua immagine è caratterizzata da un’eleganza alternativa e da una sicurezza apparente, che contribuiscono alla sua presenza magnetica sul palco. I suoi fan sono affascinati dal suo carisma e dal suo talento artistico.

Dal punto di vista artistico, Rose ha ottenuto successo nel 2016 con la pubblicazione del brano “Don Medellin” di Salmo, al quale ha partecipato. Il suo vero debutto in Italia è avvenuto nel 2020 con il singolo “Bundy”, seguito da varie collaborazioni con importanti artisti italiani. Ha duettato con Rosa Chemical a Sanremo 2023 durante la serata delle cover.

Rose Villain è presente su diverse piattaforme social, come Facebook, Instagram, TikTok e Twitter. Nonostante il successo professionale, ha mantenuto una vita privata riservata. Non ha ancora avuto figli.
Continua a leggere su MediaTurkey: Rose Villain: età, fisico, marito e figli |

Lascia un commento

Cambia impostazioni sulla privacy