Il latte nel caffè fa male? Ecco il parere del nutrizionista

E’ difficile scindere le proprie abitudini da quelle che sono le ultime scoperte scientifiche inerenti ad esempio al contesto alimentare, soprattutto quando sono radicate, e legate a bevande come il caffè, una delle più diffuse da secoli, in tutto il mondo anche per una questione di pura e semplice duttilità, in quanto nel caffè vengono spesso aggiunte delle forme di altri alimenti come lo zucchero o il latte. Aggiungere il latte nel caffè è una vera e propria normalità soprattutto per modificare parzialmente il sapore, ma è qualcosa che fa male?

Nel corso degli anni sono stati numerosi gli studi che hanno provato a dare una risposta precisa anche molto recenti, ma in alcuni casi diversi campi di studi si sono contrapposti ed hanno dato addirittura esiti potenziali diametralmente diversi ed opposti in alcuni casi.

Ma qual è l’effetto del latte nella tradizionale forma di caffè alla quale siamo abituati? Fa male o fa bene?

Il latte nel caffè fa male? Ecco il parere del nutrizionista

La risposta non è semplicissima in quanto gli effetti non sono uguali per tutti, ed anche per quanto riguarda il “semplice” caffè dipende da vari fattori. In generale bisogna partire dal concetto di salubrità del latte che è ancora oggi molto discussa, tra gli adulti.

Statisticamente infatti il latte, a causa soprattutto della caseina non risulta più completamente digeribile ed il suo apporto pur essendo comunque decisamente nutriente non pare così essenziale, nella migliore delle ipotesi, all’organismo umano adulto. Ma aggiungere il latte al caffè secondo molti nutrizionisti non avrebbe un effetto positivo anche se siamo mediamente tolleranti al latte, in quanto ridurrebbe al minimo l’efficacia in ambito antiossidante del caffè, condizione che quindi trova abbastanza d’accordo tutti.

Non dovrebbe “fare male”, ma renderebbe il caffè meno “utile” all’apparato nervoso ed alla salute in senso generale. Uno studio danese ha provato però a confutare tutto ciò, portando avanti alcune teorie anche in modo approfondito che di fatto confuta questa forma di ragionamento, in quanto secondo questa forma di studio gli antiossidanti sarebbero addirittura “accellerati” e più efficaci nella loro assoluta forma di efficacia se mixati al caffè.

Fa bene o fa male quindi? E’ un discorso ancora aperto, anche se l’opinione comune resta la prima, perchè più avvalorata da evidenze effettive. Quello che appare abbastanza certo è che come spesso accade è la quantità a sviluppare un problema ad esempio in ambito digestivo: ridotte quantità di latte nel caffè non portano quasi mai a grossi problemi.

Lascia un commento

Cambia impostazioni sulla privacy