La leggenda dei Krampus: l’antitesi di Babbo Natale

Krampus: la storia di un’antica figura paurosa

Krampus è una delle figure più temute nel folklore del Nord Europa e in alcune regioni dell’Italia Settentrionale come il Trentino Alto Adige e il Friuli Venezia Giulia. Questa creatura è spesso descritta come un essere satanico, con zoccoli e corna da caprone, un grosso campanaccio al collo e rivestita di pelli di animali. Oggi esploreremo insieme la sua antica storia.

La leggenda racconta di un villaggio montuoso colpito dalla fame nel periodo invernale. Uno dei cittadini ebbe l’idea di travestirsi da demone, coprendosi con pelli di animali, al fine di saccheggiare un villaggio vicino. Ben presto, la notizia di questo essere diabolico si diffuse tra i villaggi isolati sulle Alpi.

La storia del Krampus giunse all’attenzione di San Nicola, il quale decise di aiutare gli abitanti e sconfiggere il demone. Il Santo capì che il male risiede nell’animo umano e che non c’era nessun mostro da scacciare. Così, soccorse gli abitanti e, in segno di gratitudine, i bambini cominciarono a ballare attorno a lui. Da allora, ogni anno, si celebrano sontuosi cortei e processioni con maschere e camuffamenti nella notte tra il 5 e il 6 dicembre per commemorare questa leggenda. Questa tradizione è particolarmente diffusa nelle strade di molti paesi del Nord Italia e del Nord Europa.

Il mito del Krampus ha resistito nel corso dei secoli ed è giunto fino a noi, venendo ricordato ogni anno attraverso le suddette processioni mascherate per scongiurare la morte e il demonio. Se volete approfondire le somiglianze e la storia di questo personaggio, vi suggeriamo di guardare il film “Krampus – Natale non è sempre Natale” del 2015. Si tratta di un film horror che segue una famiglia bloccata e isolata in casa durante una terribile tempesta di neve. Ciò che li contraddistingue è la mancanza di spirito natalizio. Così, nella notte tra il 24 e il 25 dicembre, Babbo Natale non arriva giù per il camino, ma bensì l’anti Babbo Natale, ovvero il Krampus, per condannare il loro comportamento.

Nella pellicola cinematografica, il Krampus è raffigurato in modo eccelso. Se, invece, desiderate ammirare dal vivo le tradizioni agresti che ricordano la lotta tra il bene e il male, ovvero la figura di San Nicola e l’anti Babbo Natale, dovete partecipare a una delle processioni che si svolgono nel Tirolo da oltre 100 anni ogni sera del 5 dicembre.

La figura diabolica del Krampus rappresenta, con la sua storia, il trionfo del bene sul male. Nonostante il male possa sembrare prevalere inizialmente, alla fine viene sempre sconfitto e il bene trionfa. Questo simboleggia anche la distruzione del paganesimo e il regno sovrano del cristianesimo.

In conclusione, il Krampus è una figura paurosa che fa parte del folklore del Nord Europa e di alcune regioni dell’Italia Settentrionale. La sua storia antica viene ricordata ogni anno tramite processioni e cortei mascherati. Questa tradizione ci ricorda che, nonostante le forze negative possano sembrare potenti, alla fine il bene trionfa sempre.

Lascia un commento

Cambia impostazioni sulla privacy