“Non comprare questa automobile!”: attenzione, ecco quale

Comprare un’auto è sempre un momento importante, ma oggi c’è un ulteriore fattore da considerare: il mercato elettrico. Tuttavia, ci sono alcune informazioni importanti da tenere a mente. In primo luogo, il budget è un fattore determinante nella scelta del veicolo. A causa della crisi economica, molte famiglie faticano ad acquistare un’auto, sia nuova che usata. Inoltre, i veicoli elettrici richiedono un investimento minimo di 30.000 euro e attualmente non ci sono ancora abbastanza servizi adatti, come le colonnine di ricarica.

Ma anche se si dispone dei fondi necessari, è importante sapere che non tutti i modelli di auto sono sicuri. Secondo un report, ci sono alcuni modelli che sono particolarmente appetibili per i ladri. Dopo una breve pausa dovuta alla pandemia, i furti di auto sono ricominciati ad aumentare. Tra i veicoli più rubati, spiccano i SUV, che rappresentano quasi la metà di tutti i tipi di auto rubate. Le regioni con il maggior numero di furti di SUV sono la Lombardia e il Lazio.

Nel Centro e nel Sud Italia, invece, si verificano anche furti di auto con lo scopo di ricattare i proprietari. In alcune regioni, come la Campania, c’è una percentuale molto alta di furti con richiesta di riscatto. Dopo la Campania e il Lazio, la Puglia è la regione con il 21% del totale delle auto rubate, seguita dalla Sicilia.

Anche le auto elettriche non sono al sicuro, nonostante il loro numero limitato sulle strade. Il report indica che il numero di auto elettriche rubate è in aumento, probabilmente a causa della richiesta di batterie. Dopo i SUV, le auto più rubate sono le Panda, seguite dalle Toyota Rav4, Fiat 500, 500x e Jeep Compass.

Prima di procedere con l’acquisto di un’auto nuova, è consigliabile dare un’occhiata alla lista dei modelli più rubati.

Lascia un commento

Cambia impostazioni sulla privacy