Vino in lattina, è una buona idea? Ecco pro e contro

Il vino è uno dei principali alcolici consumati sin dai tempi antichi ed è un prodotto sviluppato principalmente in paesi come l’Italia e la Francia. Negli ultimi anni, il vino inizia a diffondersi anche negli Stati Uniti, e oltre alle tradizionali bottiglie, viene sempre più spesso venduto in lattina. Tuttavia, resta da capire se questa tendenza avrà successo e se il vino in lattina è una buona idea. Vediamo insieme i vantaggi e gli svantaggi di questa novità.

L’Italia, essendo fortemente legata al cibo e alle bevande, ha visto alcuni produttori vinicoli sperimentare il vino in lattina qualche decennio fa. Tuttavia, questa idea non ha avuto successo nel contesto italiano. Al contrario, negli Stati Uniti e in Asia, varianti di vino di origine italiana hanno trovato diffusione in lattina, che è più pratica ed ecologicamente sostenibile rispetto al vetro. La maggior parte delle lattine viene realizzata con metallo riciclato. La principale difficoltà di questa novità è di natura culturale, poiché i consumatori devono abituarsi all’idea del vino in lattina. Tuttavia, i giovani come i Millenials e la Generazione Z sono più inclini ad accogliere prodotti immediati, sostenibili e con un impatto ambientale e sulla salute ridotto. È importante sottolineare che non tutti i tipi di vino sono adatti ad essere contenuti in lattina, e la durata di conservazione è inferiore rispetto alle tradizionali bottiglie. Tuttavia, il vino in lattina non dovrebbe influenzare il mercato dei vini di alta qualità venduti in bottiglia.
Continua a leggere su MediaTurkey: Vino in lattina, è una buona idea? Ecco pro e contro

Lascia un commento

Cambia impostazioni sulla privacy